Tutela dei soggetti deboli - consulenza e assistenza legale

Tutela dei soggetti deboli - consulenza e assistenza legale -

I soggetti deboli sono coloro che occupano un posto svantaggiato all'interno della società per una personale condizione personale.

Tra i soggetti deboli vengono riconosciuti i minori, i portatori di handicap o disabilità, gli anziani, gli stranieri, gli ammalati, le madri, etc.; ciascuna categoria è destinataria di normative di tutela in relazione alle diverse situazioni in cui i soggetti possono incorrere in ragione della loro particolare condizione.

Da un lato, questi soggetti hanno la necessità di realizzare la loro personalità nel rispetto dei principi costituzionali, dall'altro necessitano di una tutela per evitare discriminazioni.

Lo sviluppo della persona e la sua tutela vanno di pari passo e sono garantiti dal sistema giuridico.

L'assistenza legale degli incapaci, e se necessario dei loro famigliari, è volta a preservare gli interessi dell'incapace stesso, a soddisfare i bisogni della sua persona, a tutelarne i diritti e le legittime aspirazioni.

D'altro canto, l'assistenza legale degli incapaci è prevista laddove sia richiesta la predisposizione di misure di protezione, per la gestione di attività di ordinaria o straordinaria amministrazione.

Lo studio legale predispone idonea difesa laddove sia richiesta la tutela legale in situazioni di incapacità personale, ove sia opportuno richiedere la nomina di un amministratore di sostegno, curatore o tutore per il soggetto in stato di malattia, handicap o per altro tipo di incapacità.

Vi sono molte situazioni ove il soggetto debole è pienamente capace di intendere e volere, quindi nelle condizioni di manifestare la propria volontà su quanto necessario od opportuno nelle sue esigenze di vita.

In tali condizioni, il legale dovrà essere attento a riconoscere i bisogni della persona ed altresì a proporre lo strumento idoneo per il raggiungimento degli interessi e degli scopi concreti.

Lo strumento dell'amministrazione di sostegno è adeguato per soggetti che pur avendo difficoltà a provvedere ai propri bisogni non sono considerati incapaci totalmente o parzialmente. Tale misura di protezione aiuta il "beneficiario" a raggiungere i propri scopi o a proteggere i suoi interessi con il supporto di un amministratore (nominato dal Giudice) che è tenuto a svolgere alcune attività in sua vece ovvero accompagnarlo nella gestione di precisi interessi.

Quando l'incapacità assume connotati di gravità, la legge prevede la possibilità di richiedere la nomina di un tutore in situazioni di interdizione (incapacità totale di agire), oppure di un curatore nelle situazioni di inabilitazione (per incapacità parziale).

Sotto altro profilo, gli incapaci ed i soggetti deboli richiedono l'attenzione (e per tale motivo sono maggiormente tutelati dalla legge) di tutti, affinchè all'interno della società non subiscano discriminazioni o danni alla persona.

Lo Studio Legale offre consulenza e assistenza legale ove per la richiesta di risarcimento danni a seguito di comportamenti illeciti per le sofferenze patite per diritti della persona violati dai comportamenti di privati o della pubblica amministrazione.

Per informazioni e appuntamenti, compilare il seguente form

Si precisa che lo studio ha sede in Via Moretta 3 - 10138 Torino





-

AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. [+ INFO] [OK, CHIUDI]

Contatore

.